Chi siamo

Per tutti gli amanti delle nostre montagne, a settembre è nato un nuovo gruppo: le 
“ Lucertole di Brembilla”.  Il Gruppo è composto da giovani di Brembilla (e non solo!) appassionati di arrampicata sportiva. L’idea di costituire il Gruppo è venuta dalla volontà di promuovere, in una zona come la nostra circondata dalle montagne, uno sport che consente un contatto diretto con la natura.
 
Uno dei primi obiettivi che le “Lucertole di Brembilla” si sono poste è quello di riqualificare e promuovere la Falesia di Cavaglia – Monte Corèn.
La Falesia del Monte Corèn  è nata una quindicina di anni fa con il contributo di Paolo Gervasoni e di Sergio “Elton”. Il primo settore è stato chiodato negli anni '90 su una parete strapiombante di roccia calcarea con piccoli buchi e tacche sulla quale sono presenti una ventina di tiri con gradi che vanno dal 6a al 8a e che prediligono un'arrampicata tecnica. Il grado di difficoltà è stato probabilmente uno dei motivi per i quali , in questi anni, le vie esistenti non sono state praticate.
A settembre 2007, su iniziativa di alcuni membri del gruppo, è partito il progetto di riqualificazione e ampliamento della falesia. Tra gli obiettivi vi è in particolare quello dell’apertura di un nuovo settore di arrampicata con diverse vie aventi un grado di difficoltà inferiore a quello delle vie già esistenti.
In particolare in seguito al sopraluogo di una Guida Alpina si è identificata sul Monte Corèn una parete sulla quale poter attrezzate 7/8 vie di varie difficoltà e adatte sia ai principianti sia a chi desidera prepararsi ad arrampicate più impegnative.
Per realizzare il progetto diverse sono le attività in programma nei prossimi mesi:
  1. messa in sicurezza della parete e formazione di un accesso alle vie;
  2. verifica dei sistemi di aggancio esistenti e posa in opera dei mancanti;
  3. realizzazione di nuovi settori;
  4. formazione e segnalazione del sentiero di accesso alla Falesia;
  5. promozione e pubblicizzazione della Falesia.
La prima attività svolta è stata quella della pulizia della parete dalla fitta vegetazione che la ricopre. Sicuramente i brembillesi che amano fare escursioni domenicali in montagna, passando sul sentiero che da Cavaglia porta verso il Corèn e il Castello della Regina  avranno potuto vedere all’opera i volontari, membri del gruppo, “armati” di zappette e seghetti o appesi alla montagna nel tentativo di liberare la parete da arbusti, erbacce, ecc. Le attività in programma sono molteplici e l’obiettivo è quello di riuscire a mettere in sicurezza e rendere “praticabile” la Falesia.
Il bilancio di questi primi tre mesi di lavori è positivo: la parte centrale della falesia è visibilmente migliorata e pronta per essere chiodata al più presto. 
Le “Lucertole” si stanno  impegnando per portare a termine il progetto e la fine dei lavori è prevista per la primavera 2008. Per il medesimo periodo è in programma anche l’organizzazione di corsi di arrampicata presso la Falesia del Monte Corèn  seguiti da una guida alpina.
L’arrampicata sportiva dati il terreno verticale dove si svolge e la precisione delle manovre che devono essere messe in atto è un’attività potenzialmente pericolosa. I corsi che verranno organizzati  consentiranno di avvicinarsi in modo sicuro a questo sport tramite l’apprendimento di piccole regole e precauzioni utili al fine di garantire a sé e ai compagni la necessaria sicurezza.